Il 24 marzo 2022 la nostra petizione è stata affidata alla XII commissione affari sociali, ne attendiamo gli sviluppi.






Questo è il testo integrale della petizione inviata il 3 marzo 2022 alla presidenza della Camera dei deputati del parlamento italiano.








PETIZIONE POPOLARE


 

Ai sensi dell'articolo 50 della costituzione italiana

Ricerca, prevenzione, diagnosi e cura della Sindrome delle gambe senza riposo (RLS)

Al Presidente della Camera dei deputati


La sindrome delle gambe senza riposo conosciuta internazionalmente con l'acronimo RLS (Restless Legs Syndrome) è un disturbo sonno-motorio che affligge persone di tutte le età e sesso anche se è maggiormente presente nelle donne.

E' stato calcolato che sia diffuso in circa il 5% della popolazione adulta.

La Sindrome delle Gambe senza Riposo (RLS) è una malattia neurologica caratterizzata da spiacevoli fastidi alle gambe e da una incontrollabile necessità di muoverle nel tentativo di alleviare tali fastidi, un fastidio difficile da definire che per alcuni si presenta come dolore, per altri formicolio, prurito, sensazione di insetti che camminano sulla pelle.

A fronte di una così variegata sintomatologia, la diagnosi della malattia non è facile e anche se ci si avvale di indagini strumentali, è una diagnosi clinica.

La sindrome si divide in primaria e secondaria: la primaria è principalmente di origine ereditaria, la secondaria a seguito di traumi o legata ad altre malattie.

Il disturbo, che ha una conseguenza motoria, si origina principalmente nelle gambe, in particolare nel polpaccio durante le ore serali e le prime ore della notte quando si è seduti o sdraiati.

Il bisogno di muovere le gambe per alleviare il disturbo tende a scomparire quando ci si alza in piedi.

Ne consegue che coloro che ne sono affetti trovano difficoltà nell'addormentarsi e di godere di un sonno riposato avendo continui risvegli e lamentando, durante il giorno, stanchezza, difficoltà a concentrarsi e quindi a svolgere con efficienza le normali attività e possono essere soggetti a colpi di sonno diurni.

Il Professor Ferini Strambi primario del centro del sonno San Raffaele Turro a Milano, durante una recente intervista ha affermato: “L’importante è curare questo disturbo, che ha effetti negativi anche sul cuore, poiché il sonno agitato e scarso provoca una accelerazione del battito cardiaco ed un aumento della pressione arteriosa. Inoltre, come l’insonnia, può aumentare il rischio di diabete e in generale impattare negativamente sul sistema immunitario, di cui il sonno è un grande alleato”

La RLS è una sindrome per la quale ancora non esiste una cura specifica, ma solo farmaci che riescono in parte ad alleviare i sintomi.

Ci sono casi in cui i sintomi sono lievi e non comportano grandi alterazioni della vita quotidiana, in altri casi invece sono talmente gravi da causare forti problematiche famigliari, lavorative e sociali.

Chiedo pertanto a nome dei componenti il gruppo Facebook: INSONNIA E SINDROME DELLE GAMBE SENZA RIPOSO e di tutti i malati di RLS, che il parlamento intervenga a legiferare a favore della ricerca scientifica per la individuazione di una cura specifica e per il riconoscimento di invalidità lavorativa nei casi più gravi.